venerdì 13 febbraio 2015

SUDAFRICA - alla scoperta dell' Western Cape

Conoscete bene ormai la nostra passione per questo paese, così come per l' India che ci ha avuto ospiti per ben 5 volte, il Sudafrica sta diventando per noi una seconda casa.
Questo inverno abbiamo deciso di approfondire una zona toccata solamente di sfuggita nel viaggio in camper del 2010.
L'unico problema è che ci vorrebbero mesi per vedere bene tutto e così noi ci dedicheremo solamente alla costa.
Il nostro itinerario si snoderà da Cape Town e la Penisola del Capo, fino a sconfinare nella provincia dell' Eastern Cape per dedicare alcuni giorni al safari a cui non vogliamo assolutamente rinunciare.
Se volete seguirci in questa nuova avventura non avete che da aggiungere il blog fra i preferiti, poco alla volta vi racconterò le meraviglie delle nostre tappe.

Cape Town visto dalla Table Mountain

















I primi giorni passati a Cape Town con la scoperta della città, il quartiere di Bo Kaap, di cui vi ho già parlato, il Waterfront e la sua elegante Marina, il centro città  fra storia e mercatini e l' emozionantissima visita a Robben Island


Cella Mandela























Ci spostiamo al Wilderness National Park dove pochi turisti occidentali fanno tappa e dove noi ci siamo goduti un bel giro in canoa

Giro in canoa























Siamo arrivati oltre Port Elizabeth per raggiungere l'Amakala Game Reserve per regalarci 3 giorni di safari, ebbene sì questa volta non in self drive, ma rigorosamente accompagnati da ranger. Ma dal momento che noi dobbiamo sempre trovare qualcosa di "diverso" abbiamo scelto di dormire in un campo tendato da "pionieri" piccolo e raccolto e soprattutto senza elettricità!

Panorama Amakala








Tornando sui nostri passi facciamo tappa allo Tsitsikamma National park. Chi di voi conosce queste foreste secolari, le poche restate intatte dalla colonizzazione?
Questa è la zona degli sport estremi o semplicemente avventurosi, qui potete lanciarvi da uno dei ponti più alti del mondo per un bungee jumping da urlo, oppure fare discesa in corda doppia o ancora scendere lungo torrenti con i tubing.
Noi abbiamo scelto di provare a volare, lasciandoci scivolare in mezzo alla foresta fra un albero e l'altro agganciati a cavi d'acciaio: il canopy tour è una divertente esperienza accessibile a grandi fino 70 anni e piccini a partire dai 7 anni.

Panorama Tsitsikamma






E ancora costa e sempre costa con la deliziosa sosta a Cape Agulhas, dove l'oceano Atlantico e l'oceano Indiano si danno la mano senza lasciarne segno, la toccata e fuga a Gansbaai per permettere al mio pazzo marito di fare un bagnetto in compagnia dei famosi squali bianchi.
Per finire sulla Penisola del Capo fra pinguini, fari, spiagge e scogliere...Cape Point, la Table Mountain e la famosissima Chapman's Peak una delle più belle strade panoramiche del mondo.
Insomma 2500 chilometri di ohhh e di wow, 2500 chilometri che vi invito a rifare con me, pezzetto alla volta.

tramonto



Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento