martedì 11 marzo 2014

Bruges o, se preferite...Brugge

Bruges - Piazza del Mercato

Meta del viaggio la Scozia, mezzo di trasporto la moto, tappa obbligatoria Zeebrugge.
Il traghetto per Edimburgo parte dal porto di Bruges e noi ne approfittiamo per visitare questo gioiellino fiammingo.
Bruges - Piazza del Mercato
Già la pronuncia dolce del nome in francese mi evoca immagini romantiche e quindi cerco un alloggio che faccia onore al tema. Trovo ciò che cerco in un b&b delizioso, furbescamente inserito in una galleria d'arte contemporanea. Il nome è italiano, omaggio dei proprietari al nostro paese che amano proprio per la storia artistica che lo contraddistingue.












La Galleria b&b si trova in pieno centro a due passi dalla piazza più conosciuta e trafficata della città: Grote Markt. Si entra direttamente nella galleria d'arte ed una bella scala bianca porta alle tre stanze semplici ben curate e pulitissime. Unico neo, se proprio vogliamo trovarlo, non c'è il servizio di riordino e pulizia giornaliera, almeno per me che ho fatto due notti...ma personalmente, non essendo particolarmente pasticciona non mi ha creato problemi e quindi non ne ho chiesto motivazione.
Bruges - Torre CampanariaLa colazione viene servita dalla padrona di casa direttamente nella sala espositiva e devo dire che è davvero affascinante consumarla attorniati da opere d'arte.La nostra moto riposa nel garage in compagnia della vecchia R80 GS dei proprietari e noi ci godiamo Brugge passeggiando senza un itinerario definito.
Bruges - Palazzo della Provincia














Passiamo il primo pomeriggio sbirciando il Burg (piazza del Municipio) e la Piazza del Mercato dove fanno sfoggio le facciate dei palazzi che furono sede delle corporazioni dei lavoratori, con il loro particolare e caratteristico frontone triangolare ora ospitano quasi tutte ristoranti e bar, oltre a queste le case in mattoncini rossi chiamate Bouchoutehuis, il palazzo della Provincia e il Belfort, la splendida torre campanaria simbolo della città.
Bruges - Piazza del Municipio

Bruges - Palazzo della Provincia (Particolare)

Bruges - Grote Markt

Per cena ci regaliamo un ristorante (Pieter Pourbus) consigliato dai nostri ospiti vicinissimo al b&b, cucina ricercata prezzo conseguente...ma ne usciamo soddisfatti e dal momento che la Grote Markt ci ha stregato, passeggiando ritorniamo per fotografarla in versione notturna.
Bruges - Di sera
Bruges - Belfort illuminato


 Il secondo giorno dire che ci siamo lessati i piedi è poco, trascorriamo la giornata passeggiando per le strade alle ricerca di angoli suggestivi e di particolari da immortalare, seguiamo i caratteristici canali e ci accorgiamo di quanto è bella e silenziosa Bruges fuori dai percorsi turistici.
Bruges - Case tipiche

Bruges - Ponte levatoio

Bruges - vita nei canali della città
Seguiamo il canale costeggiato dalla Langerei e dalla Pottiererei e arriviamo ai bastioni orientali scoprendo così il parco dei mulini a vento. Kruisvest è una piacevole zona nel lato nord est della città, delimitata dal canale che segna il perimetro di Bruges . I mulini a vento sono quattro e fanno una notevole impressione visti così da vicino, sono grandissimi,  due di questi sono visitabili e ancora funzionanti. Il Sint-Janshuismolen risale alla seconda metà del '700 e si trova ancora nel luogo originario. Se avete dei bambini questo è un posto che non dovete perdere! Ai piedi dei mulini ci sono diversi bar/ristoro dove poter fare uno spuntino e noi ne approfittiamo per pranzare.
Bruges - Mulini a vento





















Un riposino stesi sul prato verde al tiepido sole nordico come dopo pranzo e lentamente ci riavviamo verso il centro. Per la cena ci accomodiamo nella minuscola distesa del ristorante Gruuthuse Hof di fronte alla Chiesa di Nostra Signora e ordiniamo il menù che offre la zuppa del giorno e un secondo a scelta più un dessert per un prezzo ragionevole, il tutto annaffiato da buona birra locale.




L'ultimo giorno sfruttiamo la mattina per visitare il Begijnhof e il Minnewater, nel pomeriggio abbiamo l'imbarco per Edimburgo. Se Bruges è tranquilla il Begijnhof è un'oasi silente di assoluta pace. Nato come complesso di stile monastico per accogliere le "beghine" donne sole e vedove, generalmente ricche, dedite alla preghiera, alla carità e alla comunione con Dio, ora ospita un gruppo monache benedettine. Le casette bianche costruite ad anello racchiudono un giardino alberato e sono a loro volta protette da un muro, le sfiora l'ennesimo canale. Due sole le porte per accedervi, la principale vanta un portale settecentesco ed è servita da un ponticello privato. Il Minnewater o lago degli innamorati era in origine il luogo d'accesso alla città per le imbarcazioni provenienti da Ghent, ora un grazioso parco con laghetto cigni, anatre e angoli romantici dove scambiarsi romantiche effusioni, vi si possono trovare anche calessini per un giro più esotico. L'ultimo pranzo a Brugge lo consumiamo in un ristorante adiacente al beghinaggio, oggi ordiniamo il piatto più famoso della città e pubblicizzato in ogni angolo, un chilo di fantastiche cozze!

Bruges - Il Beghinaggio


Bruges - il lago dell'amore



Reazioni:

8 commenti:

  1. Bruxelles-Bruges-Gent sono insieme alla Norvegia sono delle mie fissazioni europee!! Sapevo che fosse molto carina e dalle foto ne ho avuto ulteriore conferma. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vacci con la morosa e fatevi un giro in barca nei canali, io mi sono pentita di non averlo fatto, mooolto romantico ;)

      Elimina
  2. ora mi piace ancora di più la scelta che abbiamo fatto! Grazie. In che periodo sei andata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella vero?! Noi siamo stati a luglio esattamente 17-18-19 luglio 2010 diretti in Scozia, non potevo passare per Bruges senza fermarmi a visitarla.

      Elimina
  3. Mai stata ma ne ho sentito parlare bene! Vedendo le immagini vedo che come architetture è a metà strada tra Amsterdam e Strasburgo :) mia meta di Capodanno 2012/2013.

    RispondiElimina
  4. Che posto meraviglioso... non credo riuscirò a fare il giro per i canali perché, a quanto ho letto, tra Natale e Capodanno, quando ci andrò (assieme a Gent e Bruxelles) non sono attive le barche. Da un lato ho paura di trovare tanto freddo e tanta pioggia (e, di conseguenza, foto non belle come le tue), dall'altro mi rincuora il fatto che Brugges è una cittadina perfetta per il periodo natalizio per i suoi mercatini di Natale.

    Nel salutarti ti chiedo di contattarmi se fossi interessata ad uno scambio link tra il tuo blog e il mio sito che parla di Grecia e Isole Greche.

    RispondiElimina