mercoledì 10 luglio 2013

"Viaggiatori da ostello o viaggiatori da albergo? Voi che tipo siete?

Oggi lascio lo spazio ad una blogger ospite, che ha gentilmente accettato di fare quest'articolo per me.
Lascio quindi lo spazio a Martina padrona di casa di PimpMyTrip

Quando si viaggia senza un tour operator oppure senza un viaggio organizzato, uno dei
fattori principali che può decretare l'esito più o meno positivo della vacanza è la scelta del giusto posto per dormire.
Quando partiamo, lasciamo infatti la nostra tranquilla casetta, il nostro letto e le nostre comodità per cui, soprattutto quando si viaggia in economia, il trovarsi a dormire in un posto brutto e sporco può creare grossi disagi.











Grazie alla tecnologia ed al World Wide Web, la scelta dell'ostello o dell'albergo oggi può essere fatta comodamente da casa. Seduti alla propria scrivania, con molto tempo a disposizione per vagliare diverse opzioni, guardare fotografie e leggere le recensioni (importantissime) di chi è stato in un determinato posto prima di noi, la scelta giusta può essere fatta in modo semplice.
Chiaramente le valutazioni principali da effettuare nella scelta di un'accomodation riguardano la sicurezza, la locazione, la pulizia, la privacy ed i servizi che vengono offerti e nonostante l'ampia offerta è necessario essere consapevoli del fatto che nonostante tutte le comodità di questo mondo l'alloggio potrebbe non essere perfetto.
Teniamo quindi in considerazione che anche il luogo scelto con la maggior accuratezza possibile possa deluderci una volta arrivati a destinazione.
Inoltre, è fondamentale effettuare una scelta in base alla categoria di viaggiatori a cui si appartiene. Le necessità di un giovane solo con veramente pochi spiccioli a disposizione, sono chiaramente diverse da una coppia di una certa età che non è più disposta a rinunciare a determinati comfort o a una coppia di amiche
in vacanza per rilassarsi.
Cerchiamo allora di capire quale possa essere la scelta migliore per l'alloggio e consideriamo due alternative:
ostelli e budget hotel (da buona genovese gli alberghi da più di 2/3 stelle NON vengono presi in considerazione e anche perchè sopra un certo livello si presuppone che la struttura sia ottima). 



Perchè scegliere un albergo?
PRO:
In genere gli alberghi offrono camere private col bagno che equivale a dire maggiore privacy e soprattutto la possibilità di ritirarsi dalla confusione per qualche ora. Inoltre le camere degli alberghi sono più spaziose di quelle degli ostelli e i letti sono più grandi e più comodi: la cura del dettaglio fa la differenza insomma.
Anche l'orario del check-out in un albergo è più comodo ed avere un'ora in più per dormire è davvero un piccolo lusso. Inoltre, oltre ad essere meglio localizzati vicino alle zone di interesse turistico, gli alberghi  hanno quasi sempre un'abbondante colazione inclusa, è anche possibile che abbiano una piccola piscina in cui passare qualche ora di relax.
Gli hotel delle catene come per esempio l'Holiday Inn più o meno forniscono gli stessi standard di prezzo/servizi e pulizia in tutto il mondo.
CONTRO
Di contro gli alberghi non offrono al viaggiatore solitario tante chance di incontrare altri viaggiatori e se hanno un bar o ristorante in genere è abbastanza caro. Gli addetti al banco spesso non sono a loro volta viaggiatori e quindi non fanno troppi sforzi per proporre escursioni a poco prezzo, soprattutto se hanno un'agenzia turistica locale con cui collaborano. Il fatto che le grosse catene alberghiere tendano a standardizzare
i servizi in genere rende questi alberghi poco caratteristici ed in più non hanno quasi mai una cucina, il che presuppone andare a mangiare fuori e quindi spendere più soldini. 

Perchè scegliere un ostello
PRO:
Se siete viaggiatori "solitari" e volete viaggiare on the cheap, l'ostello offre la possibilità di stare in una camerata, spesso trovando un letto ad un costo irrisorio. Hanno quasi sempre una sala comune dove i viaggiatori si incontrano, si conoscono e condividono esperienze ed informazioni utilissime.
A volte viene inclusa anche una colazione, spesso molto spartana, composta da un toast caffè e cornflakes.
Le persone delle staff sono spesso anch'essi viaggiatori e fanno di tutto per venire incontro alle necessità degli altri backpackers organizzando escursioni a prezzi molto più bassi delle agenzie, inoltre gli ostelli sono spesso dotati di una piccola libreria dove si possono prendere in prestito guide e libri da leggere.
Hanno sempre una cucina per cui è possibile cucinarsi da mangiare risparmiando anche sui pranzi e sulle cene. Spesso hanno una reception aperta 24 ore su 24
CONTRO:
Se si decide di andare in camerata, dimenticate la privacy ed il silenzio. Spesso il fato decide di farci capitare anche con ragazzi maleducati, con cui vi troverete ad avere spiacevoli discussioni. Ormai gli ostelli hanno anche delle camere private, ma il più delle volte sono piccole e costano quanto quelle di un albergo di buona categoria, senza però avere il bagno, senza che vengano rifatti i letti o cambiate le lenzuola.
I bagni appunto sono per lo più condivisi, quindi privacy zero in OGNI circostanza :D.
La cucina è spesso incasinatissima e non sempre le posate ed i bicchieri vengono lavati con troppa cura da chi li ha utilizzati prima di voi. A volte capita (chiaramente parlo per esperienza personale) che arriviate alla sera tardi affamatissimi e che qualcuno si sia fatto una bella scorpacciata con la roba che avevate accuratamente lasciato nel frigo comune con scritto sopra il vostro nome-cognome-indirizzo-telefono-mail a caratteri cubitali. A quel punto l'unico modo per non morire di fame sarà quello di recarvi dal "kebabbaro" all'angolo del palazzo vicino, passando davanti al quale quel pomeriggio stesso e vedendone lo stato di igiene, avete giurato di non metterci piede mai, neanche morti.

Sia che decidiate di andare in albergo o in ostello, controllate sempre la posizione, non prendete alloggi in quartieri poco sicuri o che non siano custoditi anche di notte. Se arrivate prima di aver prenotato chiedete sempre di vedere la camera prima di accettare la sistemazione. Cercate di verificare quali servizi vengono offerti, se c'è un servizio di navetta da e per l' aeroporto, se ci sono in ostello degli armadietti
privati in cui poter chiudere sotto chiave le proprie cose di valore, verificate che ci sia una postazione internet a disposizione,  se proprio non volete sperare nel wi-fi.
Tirando le somme io consiglierei una sistemazione o l'altra a seconda del tipo di viaggiatore che siete. Se siete giovani, soli e viaggiate con pochi spiccioli, l'ostello è sicuramente la scelta migliore perché oltre a risparmiare avrete la possibilità di incontrare persone come voi e di farvi degli amici con cui magari decidere di continuare il vostro viaggio. Potrete partecipare alle feste organizzate e divertirvi un mondo.
Se invece siete una coppia scegliete un posto che possa garantirvi un po' di privacy e comfort in più. La stanchezza verrà premiata da un letto soffice e un bagno in cui potrete stare per ORE sotto la doccia senza qualcuno che faccia la coda fuori imprecando contro la vostra lentezza.
Io sono una di quelle viaggiatrici rimaste a metà. Mi piace sempre stare con altri viaggiatori e chiacchierare, ma amo la privacy di una camera privata, adoro la vita degli ostelli, ma cerco di scappare dalla confusione e, sinceramente, la piscina non la sento come una necessità. 
Sono quella che oggigiorno viene definita una flashpacker, in pratica una backpacker cresciuta, cioè una viaggiatrice con qualche soldino in più in tasca che mi permette di stare più comoda ma chiaramente senza rinunciare mai alla libertà di appallottolare i vestiti dentro al mio vecchissimo e fedele zaino.
Martina, PimpMyTrip.




Reazioni:

8 commenti:

  1. Dopo aver letto questo articolo, decisamente Martina è una persona da portare con te in vacanza ;-) Bellissimo articolo ed ancor più utile alla vigilia delle vacanze... Grazie!

    RispondiElimina
  2. Martina, hai trovato compagnia per le vacanze :)

    RispondiElimina
  3. Io sono decisamente una viaggiatrice da last minute, nel senso che cerco sempre le offerte più convenienti per avere più soldi da spendere in viaggi sempre nuovi.
    Ciao e complimenti per il blog
    Bianca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bianca, non è esattamente la stessa cosa di un viaggio organizzato in autonomia, ma è un modo di viaggiare risparmiando anche questo. E...vada per la tua pubblicità a Yalla Yalla nel mio salotto ;)
      Ti ringrazio molto per i complimenti e spero tu possa diventare assidua frequentatrice del blog.

      Elimina
    2. Sei nel mio blogroll già da parecchio
      ;-)

      Bianca

      Elimina
    3. Ma tu non hai un blog? O un profilo su qualche social? Così chiudiamo l'amicizia :D

      Elimina
    4. Meglio consolidiamo...non vorrei essere fraintesa ;)

      Elimina